Ristrutturazioni edili: hai considerato l’acustica?

di | Settembre 24, 2020

Ristrutturazioni edili: hai considerato l’acustica?

Quando si affronta una ristrutturazione edilizia è sempre bene considerare anche l’aspetto acustico del progetto, ma per quale motivo un progettista dovrebbe prestare particolare attenzione al comfort acustico di un edificio?

Leggendo questo articolo scoprirai tutto quello che c’è da sapere per affrontare correttamente una ristrutturazione edilizia anche dal punto di vista dell’acustica così da incrementare il valore di un immobile.

La nostra missione, la missione di Larmony Architettura Acustica Ambientale è quella di trasmettere ai progettisti la cultura legata al comfort acustico, dimostrando come una corretta progettazione acustica si debba fondere con l’architettura, con lo spazio, con l’uomo che la vive e con l’ambiente, in una prospettiva di benessere collettivo

Ristrutturazioni edili: hai considerato l’acustica?

Let’s start!

In questo articolo non parlerò di riferimenti normativi (se hai questa necessità ti invito a leggere questo articolo: Acustica e ristrutturazioni, tutto quello che c’è da sapere) ma del valore intrinseco di una ristrutturazione che tiene conto anche del parametro dell’acustica.

Se sei un Progettista e ti invito a partire da una domanda ben precisa: quale “obiettivo di isolamento” voglio raggiungere? Rispetto di limiti di legge o prescrizioni del committente?

Perché è bene considerare che al di là dell’aspetto normativo, ci sono committenti che puntano alla costruzione di un edificio di altissimo valore e questo valore dipende anche dal comfort acustico che viene garantito.

Ristrutturazioni edili: hai considerato l’acustica?

Un esempio? Prendiamo il caso delle ville di lusso e degli hotel di lusso.

Un adeguato progetto acustico in fase di ristrutturazione si basa su 3 elementi fondamentali: COMFORT, BELLEZZA e GUADAGNO.

  • COMFORT

Il grado di comfort acustico in sede di ristrutturazione è un parametro imprescindibile e che varia da edificio ad edificio.

Dormiresti volentieri in hotel dove riesci ad ascoltare per filo e per segno le conversazioni dei tuoi vicini?

Vivresti in una villa dove rischi di sobbalzare ogni volta che parte la caldaia?

Quindi anche quando non richiesto espressamente dalla normativa ritengo che sia fondamentale considerare tutti gli aspetti di possibile disturbo di un edificio e porvi rimedio già in fase di progettazione.

Come anticipavo, il grado di comfort acustico di un edificio deve essere deciso con il committente.

Sto seguendo la progettazione di una villa di lusso e il committente ha espressamente richiesto di non voler sentire il benché minimo rumore impiantistico, di conseguenza l’attenzione l’abbiamo posta sul locale impianti e sull’insonorizzazione di ogni singolo canale oltre il limite indicato dalla normativa.

Ristrutturazioni edili: hai considerato l’acustica?

  • BELLEZZA

Una soluzione di ristrutturazione che non sia anche esteticamente gradevole non è veramente una soluzione.

Nel campo della progettazione acustica vengono proposte troppo spesso soluzioni che pur essendo molto funzionali risultano inguardabili, senza considerare che vivere o lavorare in un ambiente “brutto” pesa sulla psicologia.

Le soluzioni più ricercate tra l’altro non sono necessariamente più costose se effettuate con logica.

Qualche esempio?

Per il miglioramento dell’acustica interna si possono ad esempio utilizzare dei quadri stampabili da appendere a parete.

Per la bonifica di un impianto rumoroso si può giocare con il verde rampicante o con rifiniture più delicate dei classici pannelli forati.

  • GUADAGNO

I guadagni che conseguono da una ristrutturazione acustica ad alto comfort sono di due categorie:

  • Guadagno in salute (se non conosci le conseguenze dell’inquinamento acustico sulla salute dell’essere umano ti invito a leggere questo articolo);
  • Guadagno economico per le attività (che siano produttive, commerciali o ricettive, un alto comfort acustico permette di avere avventori più soddisfatti).

Non è indifferente nemmeno il guadagno sulla reputazione del progettista e dell’impresa edile quando in giro si dirà “Ehi, quell’impresa costruisce benissimo”.

Spero che questo articolo sia stato utile.

Se hai necessità di ricevere un parere tecnico in via preventiva o necessiti di collaborazione per la progettazione acustica, clicca sul link qui sotto e compila il modulo per essere ricontattato! CLICCA QUI

Altrimenti se non l’hai ancora fatto e vuoi approfondire l’argomento dell’isolamento acustico declinato per le diverse tipologie costruttive CLICCA QUI per scaricare gratuitamente la guida “Architettura e acustica: consigli pratici per una corretta progettazione”

In questo report ti mostrerò una serie di consigli acustici da applicare nel tuo progetto di architettura, i temi trattati sono:
  • “Residenza”: l’acustica nella residenza
  • “Uffici” : l’acustica negli uffici
  • “Ristoranti” : l’acustica nei ristoranti
  • “Scuole”: l’acustica nella scuola
  • “Teatri”: l’acustica nei teatri
  • “Edifici produttivi”: l’acustica negli edifici produttivi

CLICCA QUI per scaricare gratuitamente la guida “Architettura e acustica: consigli pratici per una corretta progettazione”