Collaborazione in architettura per progetti ispirati

di | 13 Febbraio, 2020

“Nella lunga storia del genere umano (e anche del genere animale) hanno prevalso coloro che hanno imparato a collaborare ed a improvvisare con più efficacia.”

E’ ormai noto che la collaborazione è un approccio alla vita molto più valido rispetto alla competizione. Quante volte negli ultimi tempi hai sentito parlare di “Collaborazione“? Probabilmente molte volte, e nei contesti più svariati.

Ma cosa si intende per collaborazione e quali sono i suoi reali benefici?

Una collaborazione è che una relazione sinergica tra due o più essenze (persone, studi professionali, professionisti, dipartimenti, fornitori, ecc.) che lavorano insieme per produrre un risultato di una qualità maggiore rispetto a ciò che saprebbero fare da soli.

Parliamo di collaborazione tra Progettisti, perché è così fondamentale?

  • Una buona collaborazione produce una qualità di progetto migliore;
  • facilita l’esecuzione dei progetti;
  • migliora l’efficienza dei team di progettisti;
  • è più remunerativa sul lungo periodo.
collaborazione tra progettisti

“La collaborazione non è sempre possibile e non è per niente facile!”

E’ una frase che mi sono sentita ripetere più volte, anche in ambiti diversi da quello lavorativo. Penso che in parte questa frase rispecchi la realtà ma non perché ci sono persone meno portate alla collaborazione, ma ci sono persone con valori diversi…che purtroppo a volte non combaciano!

L’importanza di scegliere collaboratori con gli stessi tuoi valori.

La scelta di collaboratori con gli stessi tuoi valori potrebbe essere determinante per definire un progetto architettonico ben riuscito da un progetto fallato.

Cosa sono i valori?

I valori sono la base interiore della nostra vita, considera che i nostri comportamenti, le nostre azioni, le relazioni che abbiamo con le persone a noi care o con gli altri dipendono soprattutto dai nostri valori.
Per sintetizzare ti posso dire che i valori sono delle convinzioni molto profonde, o delle credenze molto forti, cioè tutto ciò che è importante per noi.


I valori rappresentano per noi:
  • il bene;
  • il male;
  • la visione di ciò che è giusto;
  • ciò che è utile;
  • ciò che ha valore;
  • la percezione di ciò che è sbagliato… 

Ecco 3 consigli per portare avanti delle collaborazioni serene tra progettisti:

1° Consiglio: individua i valori della tua attività progettuale e cerca collaboratori con gli stessi valori.

In che modo? Riporta alla mente i progetti che ti sono piaciuti di più, quelli dove “tutto è andato per il verso giusto”, i progetti che ti hanno fatto sognare e dormire sonni tranquilli.

Fatto? Ok, ora trova almeno 3 motivi legati alla buona riuscita del progetto, questi potrebbero essere:

  • le tempistiche sono state rispettate;
  • l’edificio che è stato progettato in modo particolarmente salubre;
  • il progetto che rispettava l’identità del luogo…

Tra queste motivazioni sono nascosti i tuoi valori!

Per trovare collaboratori con i tuoi stessi valori è molto semplice, ormai il web è appannaggio di tutti e moltissime attività sono qui presenti (hai perciò moltissima scelta), grazie al web potresti quindi comprendere i valori sui quali si basa l’attività di un altro progettista tramite il suo modo di comunicare la propria attività, le parole che usa, e attraverso la tua sensazione.

2° Consiglio: prima di procedere con la progettazione architettonica, consultare tutti i professionisti in squadra.

Questo è un tema su cui insisto spesso. La prevenzione è di fondamentale importanza per un progetto ben riuscito, dal punto di vista della progettazione acustica ad esempio non tutti i luoghi si prestano a ospitare attività rumorose…comprendere meglio la questione PRIMA di iniziare a progettare fa tutta la differenza del mondo!

Per poter fare operazioni di consultazione di questo tipo è necessario avere una squadra di collaboratori ben rodata e basata sulla fiducia, collaboratori progettisti che abbiano gli stessi valori professionali!

3° Consiglio: riconosci i tuoi limiti, non siamo “tuttologi”.

Riconoscere i propri limiti, se fai parte di un team, è fondamentale.

Come professionisti non possiamo conoscere la materia a 360°, è una condizione utopica e si rischia solo di fare un gran casino.

Io ad esempio sono un architetto specializzata in progettazione acustica e non conosco nel dettaglio tutta la normativa legata alla progettazione architettonica di un edificio, la sicurezza nei cantieri, i calcoli statici e meccanici dei cementi armati (e mi fermo qui altrimenti la lista non finirebbe più).

Ho però in team dei progettisti di fiducia e con i miei stessi valori ai quali delego questi temi, e io stessa faccio parte di team progettuali gestiti da altri architetti.

Per concludere, ho deciso di condividere in questo articolo i miei valori in ambito lavorativo, i valori sui quali si fonda il progetto Larmony – Architettura Acustica Ambientale, così potrai capire se per te potrebbe essere utile e profittevole lavorare con me oppure no.

Questi valori professionali così importanti per me sono:

1) Salute: salute che passa attraverso progetti salubri, progetti che tengano conto della complessità dell’essere umano, progetti che migliorino la qualità di vita delle persone;
2) Bellezza: bellezza che passa attraverso progetti dal design dolce, progetti che si integrano al contesto, progetti che si integrano tra artificio ed elementi naturali;
3) Rispetto per la natura: rispetto per la natura che passa attraverso progetti che rispettino l’ecosistema dei luoghi in cui vengono collocati, progetti a basso impatto ambientale, progetti ecologici a 360°.

Clicca qui per leggere questo articolo dove parlo dei danni che provoca l’inquinamento acustico a uomo e ambiente.

Collaborare con noi di Larmony significa portare avanti i valori che ho descritto qui sopra!
Se hai necessità di ricevere un parere tecnico in via preventiva o necessiti di collaborazione per la progettazione acustica, clicca sul link qui sotto e compila il modulo per essere ricontattato!

CLICCA QUI

Altrimenti se non l’hai ancora fatto e vuoi approfondire l’argomento dell’isolamento acustico declinato per le diverse tipologie costruttive CLICCA QUI per scaricare gratuitamente la guida “Architettura e acustica: consigli pratici per una corretta progettazione”

In questo report ti mostrerò una serie di consigli acustici da applicare nel tuo progetto di architettura, i temi trattati sono:
  • “Residenza”: l’acustica nella residenza
  • “Uffici” : l’acustica negli uffici
  • “Ristoranti” : l’acustica nei ristoranti
  • “Scuole”: l’acustica nella scuola
  • “Teatri”: l’acustica nei teatri
  • “Edifici produttivi”: l’acustica negli edifici produttivi

CLICCA QUI per scaricare gratuitamente la guida “Architettura e acustica: consigli pratici per una corretta progettazione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *